SPEDIZIONE GRATUITA SOTTO I 300KG


RESO SICURO

Le tipologie di alghe verdi, marroni, nere,...


2019-07-31 09:46:00


Le tipologie di alghe verdi, marroni, nere,...

Cosa sono le alghe?

Le alghe sono delle piante microscopiche monocellulari che possono entrare nella tua piscina con elementi naturali, come pioggia, vento o di natura organica come foglie o ramoscelli. Posso formarsi sia in piscina che dagli oggetti comuni usati in giardino come giocattoli da spiaggia, costumi da spiaggia o attrezzi da giardinaggio. Queste micro-piante possono moltiplicarsi rapidamente rendendo l’acqua della vostra piscina verde o di altri splendidi colori se non trattata nel modo corretto. Queste piante possono rappresentare un grosso problema per il Liner e l’attrezzatura in contattato diretto con le alghe. Ti invitiamo a leggere questo post del nostro blog su come evitarne la formazione e come eliminarle le alghe in piscina.

Quali sono gli indizi sulla presenza di alghe?

Se le pareti della piscina sono scivolose e viscide è un segno indiscutibile che le alghe si stanno formando in piscina. Se non si fa nulla per evitare questo processo, l’acqua sicuramente diventerà colorata verde al 90% rovinando la vostra piscina. Quindi evitiamo questo procedendo con una iper-clorazione. Controlliamo le fughe delle piastrelle nella piscina e al di fuori della piscina. Controlliamo tutti i componenti sia plastici che in acciaio avendo cura di visionare se ci sono delle macchie nere o marroni. Infine, effettuiamo dei contro lavaggi logorali se abbiamo un filtro a sabbia o sostituzione del filtro se a cartuccia. Quando l’acqua si colora è già troppo tardi.

Ma perché le alghe hanno vari colori?

Tutte le alghe si alimentano grazie al processo clorofilliano, quindi necessitano di luce per vivere. La differenza di colore è dovuta alla quantità di luce che possono assorbire. Il colore può essere un buon fattore distintivo per capirne la specie. Per esempio tra le alghe verdi e le alghe nere la differenza di colore e causata dalla quantità di luce che le cellule della pianta possono assorbire.

Quali sono i tipi più comuni di alghe nelle piscine?

Alghe verdi in piscina

L’alga verde sono le alghe più diffuse nelle piscine residenziali, acquari o in tutti i quei casi ci sia acqua stagnante. Può essere sospesa che attaccata alle pareti della vasca trasformando l’acqua in verde acceso. Esistono varie tipologie di alghe verdi ma le più diffuse sono le “cherophyta”. Possono diffondersi sulle pareti della piscina, al pavimento e a tutti gli accessori in acqua. Queste alghe si formano quando il livello di cloro in piscina è errato così da garantirne la proliferazione.

Consigli pratici per eliminarle ABC: Attacco, Spazzolata e ricircolo:

  • Attacchiamo le alghe con una clorazione shock / cloro alto
  • Spazzola le pareti, i gradini e la scala e tutte quelle parti dove si è attaccato.
  • Far circolare l'acqua mantenendo in funzione la pompa e il filtro per tutto il processo.
  • Ripetere se necessario.
  • Inserire la giusta quantità di cloro per il mantenimento.
  • Dopo 24h inserire dell’antialghe per evitarne la proliferazione settimanalmente.

Alghe nere in piscina

Le alghe nere sono le alghe meno comuni e sono le alghe più difficili da combattere. Rispetto alle alghe verdi tendono a macchiare la superficie dove sono appoggiate creando delle radici. Le superficie ruvida delle piscine in cemento o gesso sono i posti ideali per la formazione di queste alghe nere. Tutti materiali semi porosi o che rendono possibili la formazione delle loro micro-radici (Il residuo nero che resta è proprio questo). Queste alghe nere non vanno a influenzare la qualità dell’acqua ma possono creare macchie nere sul pavimento e sulle pareti della piscina. Capire da dove vengono è praticamente impossibile ma possiamo suggerirvi di: sciacquare sempre i costumi da bagno, i giocattoli da spiaggia e i galleggianti qualsiasi uso o robot.

Consigli pratici per eliminarle ABC: Attacco, Spazzolata e ricircolo:

  • Attacchiamo le alghe con una clorazione shock / cloro alto
  • Spazzolare la parte di piscina dov’è formata l’alga.
  • Se spazzolata in tempi brevi l’alga non riesce a generare le micro-radici evitando la macchia permanente.
  • Far circolare l'acqua mantenendo in funzione la pompa e il filtro per tutto il processo.
  • Ripetere se necessario.
  • Inserire la giusta quantità di cloro per il mantenimento.
  • Dopo 24h inserire dell’antialghe per evitarne la proliferazione delle alghe nere il trattamento è settimanalmente.

Alghe marroni o rosse le alghe chiamata “mostarda”

Questa alghe marroni o rosse vengono comunemente scambiata per sporco, sabbia o polline. Di solito si trova nelle parti ombreggiate della piscina o vicino alle plastiche. Il polline è un buon imitatore di alghe marroni, ma non si attacca alle pareti. Queste particolari alghe sono diffuse anche all’interno del sistema di filtraggio, la loro eliminazione è facile e non provocano grandi danni alla piscina. Suggerimento rapido: Durante l'aspirazione delle alghe verdi o marroni dalla piscina, impostare il filtro su contro lavaggio. Le alghe possono vivere nel sistema filtrante della piscina, basta avere l’accortezza di fare contro lavaggi regolari.

Consigli pratici per eliminarle ABC: Attacco, Spazzolata e ricircolo:

  • Attacchiamo le alghe con una clorazione shock / cloro alto
  • Spazzola le pareti, i gradini e la scala e tutte quelle parti dove si è attaccato.
  • Far circolare l'acqua mantenendo in funzione la pompa e il filtro per tutto il processo.
  • Ripetere se necessario.
  • Inserire la giusta quantità di cloro per il mantenimento.
  • Dopo 24h inserire dell’antialghe per evitarne la proliferazione delle alghe marroni - rosse il trattamento è settimanale.

Alghe bianche ma forse non sono alghe...

Può capitare che nella piscina si formi un alone bianco e la prima cosa che si va a pensare è la presenza delle alghe bianche in piscina ma al 90% è il risultato di molti fattori. L’acqua può diventare torbida per molti fattori come: sporco fine in sospensione, talmente fine che il nostro filtro non riesce a trattenere; Livelli di pH sbagliati troppo alti o troppo bassi in questi casi l’acqua diventa color latte! Se avete inserito del flocculante in piscina potrebbe essere il flocculante stesso che ha “flocculato” direttamente in piscina, in questo caso eliminarli è un incubo; Il livello di cloro combinato in piscina è troppo alto.

Consigli pratici per eliminarle ABC:

  • Controlliamo il livello del pH e del cloro in piscina.
  • Effettuare un iper – clorazione o clorazione shock.
  • Controllare il livello di cloro combinato in piscina.
  • Se non si risolve, usare del flocculante inserendolo o nello skimmer o direttamente in piscina MAI direttamente in vasca.

Cosa causa la formazione delle alghe nell'acqua della vostra piscina?

Le principali cause di formazione delle alghe in piscina sono:
  • Mala gestione del prodotto chimico
  • Uso non corretto del sistema filtrante
  • Bassi livelli di cloro
  • Luce solare
  • Calore e intemperie
  • Uso intenso della piscina
  • Vegetazione nella piscina
Le alghe in generale sono il risultato di una poco cura o errata gestione dei prodotti chimici in piscina. Una pulizia corretta e una gestione del prodotto chimico con pompa sempre attiva ridurrà notevolmente la crescita delle alghe nella piscina. La circolazione d’acqua continua e i prodotti chimici corretti per la vostra piscina aiuteranno anche a tenere sotto controllo lo stato dell’acqua.  Un nostro tecnico saggio una volta mi disse: "Una piscina stagnante non è altro che una palude". Oh no, ma è troppo tardi ho già le alghe in piscina!

Di quali strumenti ho bisogno per eliminare le alghe?

  • Cloro granulare - Questo prodotto serve per effettuare la clorazione shock o trattamento d’urto. Sulla confezione c’è una etichetta con tutti i livelli necessari in base alla quantità d’acqua.
  • Test Kit - Questo prodotto serve a misurare il livello di cloro e pH utilizzando delle pastiglie reagenti. Indispensabile per mantenere i livelli di prodotto chimico corretti.
  • Antialghe - Evita la formazione delle alghe in piscina, non debella se già presenti in vasca ma ne evita la formazione. Deve essere usato costantemente settimanalmente.
  • Accessori per la pulizia come retini o spazzole.
Riassumendo, le alghe nascono solo se c’è una mala gestione della piscina o trascuranza e mala gestione del prodotto chimico. Manteniamo l’acqua pulita e con la giusta dose di pH e Cloro. La pompa deve rimanere accese per tutto il periodo di uso anche mesi e mesi. Così l’acqua rimarrà pulita e in movimento per aiutare a prevenire le alghe ogni giorno! Buon nuoto!

Torna su

Informativa ai navigatori in ottemperanza delle Leggi e Direttive n. 95/46/CE, 2002/58/CE e 2009/136/CE. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per funzionalità tecniche indispensabili, fini statistici, utilizzo dei socials e per profilare la tua navigazione al fine di inviati suggerimenti per l'acquisto in linea con le preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta e Continua

Cookies tecnici

I cookies di questo tipo sono "cookies first party" e necessari per il corretto funzionamento del sito e di conseguenza non possono essere disattivati per poter continuare la navigazione su questo sito. Comprendono sia cookie persistenti che cookie di sessione. In assenza di tali cookies, il sito non può funzionare correttamente. Questo sito utilizza questi cookies esclusivamente per l'autenticazione dell'utente, caricamento dei prodotti nel carrello e memorizzazione delle scelte di pagamento e spedizione. Sono assolutamente ANONIMI e non vengono memorizzate informazioni sensibili. Informativa completa


Cookies dei socials

Facebook, Twitter e altri social networks hanno bisogno di sapere chi sei per funzionare correttamente.


Analytics

Misuriamo in modo anonimo il tuo utilizzo di questo sito per migliorare la tua esperienza.


Advertising e remarketing

Utilizziamo cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul sito e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Le informazioni registrate sono totalmente anonime.


- Salva e chiudi la finestra
Impostazioni Privacy