Elettrolisi piscina, cos’è e come funziona

Disinfettante per natura!

Oggi parliamo di un processo naturale e importantissimo per chi possiede una piscina: l’elettrolisi. Anche se probabilmente ne avrete sentito parlare a scuola, non tutti sono davvero a conoscenza della sua grandissima utilità. Sapevi infatti che ti permette di disinfettare l’acqua della piscina in maniera del tutto naturale e per giunta gratuita? Scopriamo subito perché…

Cos’è e come agisce in acqua l’elettrolisi piscina?

Spesso ci si chiede: come funziona l’elettrolisi di sale? È un processo infatti che sta prendendo sempre più campo fra gli amanti della piscina. Ma di cosa si tratta esattamente? In parole povere, è un metodo che sostituisce l’utilizzo dei prodotti chimici. Infatti, tramite un apposito apparecchio chiamato “clorinatore”, riusciamo a trasformare il sale in cloro. Inoltre, esistono perfino modelli in grado di controllare automaticamente anche pH e Redox.

Questo meccanismo di disinfezione naturale viene dato da due elementi comunissimi e totalmente naturali: il sale e il sole. Sì, avete capito bene: tramite un’azione combinata dei due elementi, abbiamo una produzione continua di cloro e una disinfezione dell’acqua costante. Aggiungendo infatti 4g di sale per ogni litro d’acqua, questa si trasformerà in cloro che a sua volta, tramite i raggi UV del sole, ritornerà sale. E così via.

Per avere info tecniche ancora più dettagliate sull’elettrolisi piscina, vi consigliamo di leggere QUI.

Perché acquistare un impianto elettrolisi per piscina?

È meglio la disinfezione “a sale” oppure “a cloro”? Indubbiamente, la seconda opzione è fra le più comuni e semplici da impiegare. Basta infatti fare rifornimento dei prodotti chimici necessari e impiegarli nel modo giusto. Con la pratica e l’esperienza, noterete che disinfettare l’acqua col metodo tradizionale diventa un gioco da ragazzi. L’opzione “sale” richiede invece una spesa iniziale piuttosto elevata, che però nel tempo viene sicuramente ripagata. Vi spieghiamo meglio.

Come anticipato prima, per poter generare il processo di disinfezione a sale occorre acquistare una centralina per l’elettrolisi piscina. Questo comporta indubbiamente una spesa non indifferente, dal momento che ci aggiriamo attorno ai 1100\1400€. Clicca QUI per vedere i nostri modelli a disposizione.

Non è però da sottovalutare il vantaggio economico a lungo termine. Sì perché la “materia prima” essenziale per metterla in funzione è economica e facilissima da reperire. Basterà infatti acquistare del sale (classico salgemma), consigliabile in formati da 25kg. Lo trovi qui. In secondo luogo, dovranno essere messe in conto eventuali spese per l’acquisto di ricambi e per l’ordinaria manutenzione dell’apparecchio.

Piscina elettrolisi o piscina cloro? Il nostro parere:

La natura di questa domanda è simile alla classica questione “fotovoltaico o no?”. Sarebbe impossibile riuscire a dare una risposta netta sull’effettiva convenienza dell’uno o dell’altro metodo. Il nostro consiglio è quello di stabilire se siete disposti ad affrontare una spesa sostenuta nel breve o nel lungo termine. Mantenere una piscina, infatti, comporta in qualunque caso avere delle spese fisse da sostenere. Dai un’occhiata a questo articolo per farti un’idea.

Ciò che è importante però considerare è quando e come si è disposti a sostenere tali spese. Se non si vuole affrontare una spesa eccessiva nel breve termine, il metodo tradizionale è sicuramente il migliore. A seconda dei formati infatti, i prodotti chimici per piscina sono accessibili a tutte le tasche. Il reale “problema” che ne consegue è la necessità di un reperimento costante e spese di approvvigionamento nel lungo periodo. Senza i prodotti chimici necessari, infatti, la piscina non sarà mai perfettamente pulita e disinfettata. I vantaggi dell’elettrolisi piscina (e quindi del sistema a sale), invece, li abbiamo già evidenziati. Ciò che va considerato per questa seconda opzione è però la spesa iniziale non indifferente che, se aggiunta a quella dell’acquisto della piscina, può essere una bella botta.

Il nostro consiglio? Prenditi del tempo per stabilire come e quando affrontare le spese per fruire di una piscina personale. Ricorda che, se tenuta in buone condizioni e sottoposta ad una manutenzione costante, una piscina può far parte della tua vita anche per diversi anni! Fai tutte le considerazioni del caso e appena sei convinto, dai un’occhiata ai nostri modelli!