Riscaldatori solari per Piscina come funzionano?

In questo articolo vi spieghiamo come funzionano i riscaldatori solari per piscina, che sono da considerare i migliori alleati per la tua estate. Quante volte infatti ti è capitato di entrare in vasca un po’ alla volta, per paura dell’acqua fredda? È proprio in questi casi che è necessario avere gli strumenti giusti per mitigare la temperatura dell’acqua in piscina.

Questa tipologia di accessori è una soluzione rapida ed efficace, che ti permette di fare il bagno senza doverti preoccupare del fastidioso impatto con l’acqua fredda. Vediamo dunque come funzionano i riscaldatori solari per piscina!

Riscaldatori solari per Piscina, cosa sono?

I riscaldatori solari, così come le pompe di calore, sono accessori che hanno lo scopo di riscaldare la temperatura dell’acqua in piscina. I primi funzionano durante le ore diurne, grazie all’azione del sole, mentre le seconde agiscono sfruttando la forza dell’aria. Ma entriamo più nel dettaglio.

Funzionamento dei collettori solari

riscaldatori solari per piscina

I riscaldatori solari per piscina possono essere di diverse forme, ma sfruttano comunque tutti lo stesso principio di funzionamento. Il primo tipo a cui faremo riferimento è dotato di una forma a cupola, per seguire più facilmente l’orientamento dei raggi solari durante tutto l’arco della giornata.

Al suo interno ritroviamo dei tubi che, grazie all’effetto specchio della cupola protettiva, assorbono la luce del sole. In questo modo, il collettore riscalda l’acqua che passa all’interno dei tubi e la reimmette in piscina. Questi infatti sono dotati di una doppia uscita: una attaccata al filtro della piscina e l’altra direttamente alla bocchetta della vasca.

Il secondo tipo di riscaldatore è invece formato da una serie di fasce in PVC flessibili. Si tratta di un accessorio per riscaldare l’acqua della piscina, che funge da pannello solare. Il funzionamento è sempre lo stesso: assorbe il calore del sole per ritrasmetterlo in acqua, tramite un sistema di tubature a doppia uscita.

Funzionamento della pompa di calore

Come anticipato prima, la pompa di calore per piscina funziona in maniera diversa. Anche in questo caso parliamo di riscaldamento a costo zero, ma ad essere sfruttata non è l’energia del sole, bensì dell’aria.

In particolare, queste pompe agiscono catturando l’aria che c’è all’esterno e trasformandola in calore da redistribuire in acqua. In buona sostanza, le pompe non fanno altro che sfruttare l’energia termica per riscaldare l’acqua in maniera totalmente naturale.

Che riscaldatore scegliere per una piscina fuori terra?

Come funzionano i riscaldatori solari in una piscina grande

Come anticipato prima, i riscaldatori solari funzionano sfruttando l’energia e il calore del sole. Ma nel caso di una piscina fuori terra abbastanza grande, avremo l’effetto sperato?

I collettori solari citati prima sono degli accessori per piscine fuori terra di piccole\medie dimensioni. Pertanto è possibile che, nel caso di vasche più grandi, non siano in grado di riscaldare tutta l’acqua in maniera ottimale.

In questi casi, la soluzione è applicarne più di uno in sequenza, così da scongiurare ogni eventuale problema. Così facendo, si contribuirà a potenziare l’attività di assorbimento e ridistribuzione dell’energia solare.

Nel caso in cui volessimo invece optare per un sistema efficace, durante tutto l’arco della giornata e in vasche più grandi, la soluzione è indubbiamente la pompa di calore per piscina. Questa infatti, non dovendo sfruttare l’azione del sole, può essere impiegata anche in assenza di raggi solari.

Inoltre, a seconda dei metri cubi della piscina, è possibile scegliere fra diverse tipologie di pompe. Queste possono essere istallate in qualsiasi tipo di piscina: legno, acciaio, composite, gonfiabili o tubolari e si adattano anche a vasche di piccole o medie dimensioni.

Nel nostro store, puoi trovare la pompa di calore targata Gre che, pur essendo un modello economico, è particolarmente efficace e facilissimo da installare. Un ottimo compromesso qualità prezzo!

Piccole accortezze che aiutano a mantenere la temperatura

Vi abbiamo parlato di come funzionano i riscaldatori solari per piscina e quali varianti esistono. Un fatto però da non sottovalutare è come mantenere il calore acquisito ed evitare che si disperda.

Prima di tutto, nel caso delle pompe di calore, è fortemente raccomandato utilizzare dei tubi coibentati così da evitare la dispersione del calore acquisito. Inoltre, indipendentemente dall’accessorio impiegato, è di fondamentale importanza utilizzare una copertura isotermica.

Questa infatti ha lo scopo di proteggere l’acqua dalla sporcizia superficiale che si può depositare (foglie, insetti, detriti vari), ma non solo! Essendo dotata da una particolare forma “a bolle”, è in grado di intrappolare il calore e mantenerlo.

In questo modo, avrai una temperatura dell’acqua sempre mite così da assicurarti sempre un bagno piacevole e rilassante!