Il robot non pulisce: cause e soluzioni

Cosa fare se il robot non pulisce bene la piscina

Il sole finalmente è arrivato, le piscine sono ormai quasi tutte pronte per farci trascorrere una stagione indimenticabile. Ma proprio sul più bello, quando avevate deciso di fare una bella pulizia alla vasca, il robot non pulisce più bene come al suo solito. Niente panico: cerchiamo di capire insieme perché il robot non pulisce, analizzando i problemi più frequenti e comuni di tutti i pulitori per la piscina.

Il robot non pulisce o non funziona più?

Occorre fare una piccola ma doverosa premessa. Capire se un robot non funziona più è abbastanza semplice, poiché smette di svolgere la sua regolare funzione di pulizia. Ma qual è il problema? Potete risolverlo voi, oppure è necessario rivolgersi ad un centro assistenza ufficiale? Per capire come muoversi, il consiglio è sempre quello di non fare più di quello che si conosce e di osservare i comportamenti della macchina: si muove e poi si ferma, non parte nemmeno, lascia sul fondo lo sporco e non aspira più e così via. In questo modo, potrete riferire con precisione quello che vedete al centro assistenza di fiducia.robot non pulisce

I problemi più frequenti

Quando un robot non pulisce non necessariamente bisogna subito pensare al peggio. Calma e sangue freddo: il fatto che non funzioni non significa che sia da buttare o che sia irreparabile. Anzi, vi diremo di più, molte volte il problema è molto semplice da risolvere rispetto a quel che si potrebbe pensare. Alcuni esempi pratici. Se il robot galleggia e non raggiunge il fondo, semplicemente potrebbe aver accumulato aria al suo interno. Vi basterà rimuovere i filtri e capovolgere il pulitore alcune volte. Altra cosa fondamentale da controllare in caso di malfunzionamenti è la girante/elica sulla parte superiore del robot. Se questa non viene regolarmente pulita da capelli e sporcizia, non riuscirà più a girare correttamente, mandando il pulitore in protezione. Altro caso, invece, se sentite dei rumori strani: verificate che qualche sassolino o oggetto sia rimasto incastrato all’interno del robot, impedendo la corretta e scorrevole pulizia.

La corretta manutenzione del robot ne allunga la vitarobot non pulisce

Come vale per tutte le cose, più se ne ha cura e più queste durano a lungo. All’inizio di ogni stagione sarebbe ideale controllare che tutto funzioni e che non ci sia niente di troppo consumato: le spazzole, i cingoli, i rulli, le parti meccaniche, il cavo, il cavo di alimentazione, i filtri e così via. Almeno ogni 1/2 anni è necessario acquistare alcuni ricambi come questi elencati e che – insieme ad una corretta gestione della macchina – sicuramente ne preservano la buona salute. Il suggerimento è quello di avere cura del robot ogni volta che finisce il suo ciclo di lavoro: distendete il cavo e non attorcigliato, tenete l’alimentatore lontano dall’acqua e non lasciatelo troppo a lungo sotto il sole cocente delle ore di punta. Un occhio di riguardo vi aiuterà a risparmiare sia in termini di tempo che di denaro.