Il Blog Piscina dedicato al mondo piscina & spa.

Prodotti chimici piscina

Flocculante per Piscine a cosa serve

Il flocculante per Piscine è un prodotto importantissimo, ma sai di preciso a cosa serve e come funziona? In questo articolo ti spiegheremo tutto ciò che serve sapere. Buona lettura!

Flocculante a cosa serve?

Il funzionamento del flocculante si basa su un principio molto semplice: facilitare l’eliminazione dello sporco presente in piscina. Come ben sappiamo (ad eccezione di quelle gonfiabili per bambini) tutte le piscine sono dotate di un sistema di filtraggio. Questo è essenziale per produrre un ricircolo continuo dell’acqua, favorendo pulizia ed evitando acqua stagnante.

Può succedere però che il filtro da solo non riesca ad espellere lo sporco che c’è in acqua, poiché magari presente sotto forma di piccole particelle e quindi difficile da trattenere. È qui che accorre in nostro aiuto il flocculante.

Il flocculante altro non è che un coagulante, in grado di agglomerare gli agenti inquinanti presenti in acqua (alghe, batteri, sporco introdotto dai bagnanti, etc) e permettere così al filtro di trattenerli ed espellerli più facilmente. Così facendo, si rivela un perfetto alleato in caso di torbidità o di un’acqua non perfettamente cristallina. Ecco a cosa serve il flocculante per piscine!

Se hai un animo curioso e ti piace andare a fondo nelle cose, dai un’occhiata qui per sapere com’è fatto un flocculante dal punto di vista chimico e come agisce nello specifico.

Quando usare il flocculante?

L’utilizzo del flocculante è consigliato quando l’acqua, nonostante tutti i trattamenti del caso, resta torbida. In buona sostanza, tutte quelle volte in cui in vasca sono presenti polveri sottili che incidono sulla limpidezza dell’acqua.

Esistono diversi formati di flocculanti in commercio: in gel, pastiglie e liquido. La scelta dipende principalmente da due fattori, ovvero il grado di torbidità dell’acqua e il tipo di filtro della piscina. Nel caso di un’acqua molto torbida, è consigliato utilizzare un flocculante liquido da versare direttamente in piscina.

Attenzione però: questo genererà i flocculi in acqua, facendo depositare lo sporco sul fondo. In questo caso, bisognerà dunque servirsi di un aspirafango o robottino per aspirare tutti i residui di sporcizia.

flocculante per piscine a cosa serve

Nel caso invece di un’acqua grossomodo pulita, ma non perfettamente limpida, la soluzione ideale sarebbe il flocculante in pastiglie da inserire all’interno dello skimmer. Il dosaggio consigliato è di 5 pastiglie fino a 100 metri cubi, da impiegare settimanalmente.

Per effettuare invece un’azione di mantenimento e prevenzione, la soluzione in formato solido è la migliore. Questo flocculante in gel è pensato per fornire un trattamento costante, che dura circa due settimane. Evita la torbidità dell’acqua e va inserito all’interno dello skimmer. Utilizzabile nei filtri a sabbia, vetro o zeolite.

Il flocculante va direttamente in Piscina?

La risposta a questa domanda è: dipende. Come anticipato prima infatti, il “problema” del flocculante è che – se inserito direttamente in piscina – tende a generare i flocculi in acqua. Questi dunque formano una grande quantità di sporco, che si deposita sul fondo e che si può togliere solamente utilizzando un aspirafango o un robottino.

Quindi nel caso di una piscina pulita, ma semplicemente poco limpida, è assolutamente sconsigliato versare il flocculante direttamente in vasca! L’ideale, in questi casi, è utilizzare un formato da inserire all’interno dello skimmer e che faccia il suo lavoro senza intaccare l’acqua in maniera diretta.

Altro importante fattore da non sottovalutare è il tipo di filtro presente in piscina. È fortemente sconsigliato l’utilizzo del flocculante in piscine con filtro a cartuccia, poiché potrebbe intasarlo e incidere sul suo corretto funzionamento.

Il flocculante è l’alleato perfetto per filtri a sabbia o similari.

Lascia una risposta