Robot Piscina a batteria, funzionano?

I robot Piscina a batteria rappresentano una delle nuove frontiere del mondo piscine e pulizia. A discapito di ciò che può sembrare, si tratta di prodotti performanti e comodissimi da utilizzare. Ecco perché, soprattutto chi possiede una piccola piscina fuori terra, opta verso questo tipo di robot per piscina.

In questo articolo, faremo un po’ di chiarezza sulla differenza fra robot piscina automatico e manuale, e fra pulitore per piscina tradizionale e robot piscina senza cavo.

Robot Piscina senza cavo: pro e contro

I Robot Piscina a batteria di cui vi parliamo hanno la particolarità di non possedere un cavo e di essere completamente automatici. Ciò, com’è facilmente deducibile, si traduce in massima agilità e comodità d’utilizzo. Non essendovi infatti la necessità di collegare il cavo, i robot piscina senza fili sono perfetti per vasche di piccole dimensioni. Inoltre, sono ideali per chi non ha molta dimestichezza col mondo piscine e desidera strumenti di rapido impiego.

Va sottolineato però che, come in tutte le cose, esistono pro e contro. Vediamoli insieme!

Vantaggi

Il vero pezzo forte di questa tipologia di robot è indubbiamente la mancanza del cavo. Essendo a batteria, ti basta semplicemente accenderli per farli girare in vasca e ripulire tutto lo sporco presente. In genere, il loro tempo di esecuzione è rapido e intenso, ovvero di soli 60 minuti.

Il modello di cui vogliamo portarvi l’esempio è il Robot per piscina a batteria Wet Runner, targato Gre.

Ha una potenza filtrante di 36 m3h e un tempo di ricarica di 4-5 ore. È adatto per piscine fuori terra fino a 7×5 m ed è, rigorosamente, senza fili. Compatto, efficace e facilissimo da usare!

Per ultimo, ma non per importanza, la questione prezzo. Essendo modelli low cost, ti permettono di avere un buon prodotto ad un prezzo particolarmente vantaggioso, nettamente inferiore rispetto ai classici robot pulizia piscina.

Svantaggi

Come detto prima, il robottino piscina senza fili è un prodotto pensato per garantire una pulizia efficace, senza dover spendere una grossa cifra. Va da sé dunque che parliamo di modelli entry level, ideali per chi non ha grandi pretese. Di conseguenza, i “contro” che possiamo riconoscere in questa tipologia di robot sono legati al grado di accuratezza della pulizia. Seppur prestanti e di qualità, posseggono infatti un potere filtrante minore rispetto ai grandi mostri sacri.

Ad esempio, se lo mettiamo a confronto con un robot pulisci piscina Vortex, noteremo che questo prevede cicli di pulizia fino a due ore e mezza, possiede un potere filtrante da 100 micron e ha una capacità filtro da 5 lt. Per non parlare poi della serie Wave della Dolphin, con cicli di pulizia fino a 8 ore e un sistema filtrante da 70/50 Micron.

Naturalmente, si parla di modelli completamente differenti, sia per quanto riguarda la funzionalità, sia per il prezzo nettamente superiore. A voi la scelta!

Aspirapolvere per Piscina a batteria

Il modello di cui vi parliamo adesso è leggermente diverso rispetto a quelli già citati. Pur essendo anch’esso un robot a batteria, non è automatico. È infatti dotato di un manico, grazie al quale è possibile farlo strisciare lungo tutta la vasca per aspirare lo sporco. In poche parole, si tratta semplicemente di un aspirapolvere per piscina.

Anche se richiede necessariamente l’utilizzo manuale, consente di aspirare lo sporco presente in piscina in maniera facile e veloce, per garantirti una vasca pulita in breve tempo. Il vantaggio di questo prodotto sta nell’essere completamente senza fili ed economico.

Puliscifondo idraulico piscine, compatto ed efficace

L’ultima variante che vi presentiamo è invece il pulisci fondo idraulico. Di che si tratta esattamente? Anche in questo caso, per comprenderne il funzionamento, basti pensare a quello messo in atto da un normale aspirapolvere. Questo, a differenza di quello sopracitato, possiede un cavo che si collega direttamente alla valvola di aspirazione o allo skimmer.

Essendo dotato poi di un manico telescopico, permette una pulizia manuale completa e raccoglie perfettamente la sporcizia da tutti gli angoli della piscina. In buona sostanza, sfrutta lo stesso principio del classico aspirafango.

Adesso sta a voi scegliere il modello che fa per voi e pulire la vostra piscina!